Il sito utilizza cookie propri e di terze parti per fini statistici e per fornire ulteriori servizi. Proseguendo se ne accetta l'utilizzo.
E’ possibile modificare le opzioni di utilizzo anche tramite le impostazioni del browser. Maggiori informazioni.

testata_interne

Fondazione Cassa Rurale di Trento: premiati i progetti di due giovani cervelli

Giovedì, 21 Dicembre 2017

Sono state assegnate a due giovani trentini le Borse di studio, ognuna del valore di dodicimila euro, della Fondazione Cassa Rurale di Trento. I premiati: Francesca Gottardi di Pergine Valsugana e Andrea Rossetto di Trento.

Francesca Gottardi, 26 anni di Pergine Valsugana, laurea in giurisprudenza, andrà all’università di Cincinnati negli Stati Uniti per approfondire gli studi sul sistema legale internazionale, e Andrea Rossetto, coetaneo di Trento, dopo la laurea in medicina e chirurgia frequenterà alla Queen Mary University di Londra un master di ricerca sui processi di coagulazione in pazienti traumatizzati.

I due giovani dottori potranno contare su un significativo sostegno economico (dodicimila euro a testa) per proseguire il loro percorso di alta formazione. Grazie alla Fondazione Cassa Rurale di Trento, che mette annualmente a disposizione tre borse di studio per premiare l’impegno di giovani talenti. Quest’anno il terzo riconoscimento, area umanistica, non è stato assegnato.

Stamane nella sala stampa di Palazzo Geremia di via Belenzani si è svolta la cerimonia di consegna, alla presenza dell’assessore alla cultura Andrea Robol, della presidente della Fondazione Rossana Gramegna e del presidente della Cassa Rurale Giorgio Fracalossi.

 “Le Borse di studio della Fondazione – ha ricordato la presidente Rossana Gramegna - sono pensate e indirizzate a neolaureati che intendono proseguire gli studi in Istituti universitari o di ricerca, in Trentino, in Italia o all'estero. Fondamentale è possedere un progetto interessante e originale, già  attivo o in partenza, accettato da Istituti di alto livello. Le persone selezionate non sono solo bravi ricercatori ma persone con una visione del mondo a 360 gradi”.

Il comitato scientifico era formato dal presidente Diego Schelfi, dal giornalista Fabrizio Franchi presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Trentino Alto Adige, e da Tiziana Dal Lago, componente del direttivo dell'Ordine dei farmacisti.

Francesca Gottardi sta già frequentando un anno di approfondimento sul sistema legale americano, focalizzando la sua ricerca sul diritto internazionale e sui diritti umani. “Primo obiettivo – ha affermato -  è conseguire l’abilitazione di avvocato negli Stati Uniti, e in futuro, magari entrare in organizzazioni internazionali o seguire la carriera diplomatica”.

Intanto è stata selezionata per rappresentare l’università di Cincinnati in una competizione internazionale che si svolgerà in primavera a Hong-Kong.

Andrea Rossetto vorrebbe continuare con la ricerca da affiancare alla pratica clinica. A Londra potrà approfondire un tema di grande emergenza sanitaria nel campo dei pazienti traumatizzati. A lui toccherà analizzare dati di 2500 pazienti. “I risultati della ricerca – afferma - potranno giovare a singoli pazienti e ai sistemi sanitari di tutto il mondo, soprattutto in aree geografiche come il Trentino dove la pratica di numerosi sport estremi rappresenta la causa di importanti traumi”.

 
fondocentro